Vivere una favola

Cosa non darei per vivere una favola…

Sento la musica nelle mie orecchie, il ritornello, il desiderio che diventa brama... Non è forse questo il sogno di chiunque, anche solo per un istante nella vita, staccare da tutto e da tutti e volare via? Vivere la magia di una favola con le sue atmosfere surreali, sfumate, fluide e senza tempo, in luoghi magici, e mitici, dove svuotarsi e al tempo stesso ricaricarsi di energie, come volare via per poi tornare più leggeri…

 

Sì, ma dove…

Esistono posti, ovunque nel mondo, in grado di regalare un sogno. Di più. “Quando sono entrata qui dentro, qualche anno fa, ho avvertito una tale emozione che pensavo di vivere una magia. Ero elettrizzata. Sentivo che questo piccolo habitat, intimo come un nido, una tana, una grotta, ma grande quanto il suo tempo, la sua storia e il suo fascino, era in grado di accogliermi perfettamente e allo stesso tempo confortarmi, ristorarmi, fortificarmi”.

Angela, la magia di vivere in un trullo

“E’ stato come tornare a casa. Portare indietro la mia vita verso il passato, le origini, gli antenati. Questo trullo, come molti altri, era stata la casa dei miei nonni, qui era cresciuto mio padre e la sua numerosa famiglia; in queste anse quasi segrete, imperscrutabili, si sono avvicendate le vite e svolti i destini, per secoli, di più generazioni. Sentivo che queste pietre antiche, e vive, erano impregnate degli umori, dei profumi, delle risa e delle lacrime di chi le aveva abitate. Ed è per questo che mi apparivano nobili, potenti e vibranti”. 

 

Dimorare in un trullo, un’esperienza unica!

Che sia casa, una vacanza con la famiglia o un week end romantico, sempre più persone scelgono di dimorare in un trullo. I trulli sono freschi d’estate e caldi d’inverno, e ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche. Alberobello, Ostuni, Cisternino, Locorotondo sono solo alcune delle località dove scorgere queste suggestive costruzioni dalla forma conica e immergersi, ancora e ancora, nell’incanto di una natura selvaggia e incontaminata.

 

Mille e una notte in Puglia

E di giorni da ricordare in giro per le ammalianti cittadine d’arte pugliesi, tra borghi e vicoli inaspettati dove scoprire ed entrare nel vivo di cultura e tradizioni millenarie. Dall’artigianato alla gastronomia, al coinvolgente folklore locale, la Puglia si apre come una rosa e ogni petalo è un’avventura da raccontare. “Non a caso - spiega Angela - ho scelto proprio questo paradiso per diffondere la Biodanza Sistema Rolando Toro, un sistema di integrazione affettiva, rinnovamento organico e riapprendimento delle funzioni originarie della vita”.   

 

Mariapaola Pinto     

 

 
Angela Calabretto.jpg

Angela Calabretto

modellista senior e facilitatrice di Biodanza SRT si è trasferita a Locorotondo e vive perfettamente a suo agio in un trullo! On line: https://www.facebook.com/biodanzaangelacalabretto17/.