Il mare d’inverno. Bello e possibile

Con Marina di San Cataldo Asd si esce tutto l’anno

Pochi chilometri, appena dieci minuti di strada, separano la città dalla sua marina. San Cataldo, nella memoria collettiva, è il “lido di Lecce”, e il più vicino porto d’un tempo dove oggi affiorano indomiti i fasti dell’antico Impero. È su queste acque, sospinti dal vento, che d’estate prendiamo le nostre onde migliori. Ognuno aspetta il suo vento, chi la calma piatta, per navigare l’azzurro orizzonte al di là del molo.  

 

Da giugno in poi, derive, canoe, windsurf e SUP che affollano l’immediato adriatico, sono sotto gli occhi di tutti. Ma chi il mare lo sente scorrere letteralmente nelle vene non lo perde di vista neanche un secondo della sua vita. Come Gloria, mezza donna e mezza sirena potremmo azzardare, che ogni volta che può prende la sua tavola e scompare tra le acque del litorale. Molti dei moti ondosi in cui s’imbatte, eccoli emergere dalle sue tele.

 

La giovane associazione “Marina di San Cataldo” nasce nel 2018 con l’intento di promuovere le attività sportive all'aria aperta e con il fine principale di valorizzare e animare la splendida marina leccese coniugando sport, natura e benessere psicofisico. Salento Windsurf School rappresenta la sua principale emanazione e individua nel suo presidente Maurizio Chiesa una trentennale esperienza nella pratica e nell’insegnamento del windsurf : “Insieme agli altri operatori salentini degli sport acquatici e all’aria aperta, in particolare attraverso la sinergia con Carlo Morelli di 3Oceani per Surf e Sup, con il Circolo della Vela Marina di Lecce e con Simona Cavone di Tigra Club, stiamo realizzando in maniera sempre più evidente un concreto processo di destagionalizzazione che rende i nostri luoghi sempre più attrattivi”.

 

Attività in acqua e non solo. “L’estate ci piace correre tutti insieme lungo la darsena o verso la pineta e stiamo pianificando una serie di iniziative per coinvolgere sempre più associati”, spiegano Mariapaola Pinto e Simone Marati, soci fondatori di Marina di San Cataldo Asd. Sicuramente includeremo percorsi in mountain bike, già avviati la stagione scorsa, e sessioni sportive in spiaggia, tra cui kick boxing e fitness. L’idea è quella di partire in avanscoperta in primavera, mute e scarpe da ginnastica, per poi divertirci fino a ottobre, inizio novembre”.

 

Foto di copertina: Moto ondoso, Gloria De Vitis – Olio su tela 

 

Mariapaola Pinto